mercoledì 20 giugno 2012

povertà













i testi citano ...In Grecia e a Roma la prostituzione era praticata quasi esclusivamente da schiave, a ciò costrette dalla loro condizione sociale; esistevano tuttavia cortigiane di elevato livello culturale, dette eufemisticamente "etère"(= "compagne") che in alcuni casi riuscivano ad accumulare notevoli ricchezze e ed esercitare, sia pur indirettamente, una certa influenza sulla vita politica e sociale (particolarmente famose, in Atene, la milesia Aspasia, compagna dello statista Pericle, e la tespiese Frine, amante dell'oratore Iperide). Nel Medioevo, nessuno si preoccupava dell'esistenza di questi ambienti: in Italia, solo nel XIV secolo i governanti e le autorità religiose imposero una licenza per gestire le case di tolleranza.
(da wikipedia)
leggiamo bene ma cosa è cambiato? ASSOLUTAMENTE NULLA, è cosi, sembra quindi parafrando il testo, che quest'uomo che comanda nulla vuole cambiare, penso che se la società vuole avere un profondo cambiamento debba eliminare alcuni stereotipi, debba eliminare alcune storie.
oggi siamo circondati da sesso violenza corruzione e assoluta indifferenza, siamo ricchi siamo selvaggi siamo assolutamente primi in tutto, ma allora perchè c'è la povertà?
forse ho capito a chi serve la povertà....forse per avere nuove ragazze e quindi prostitute in servizio della forza?
non è equilibrio, non è come qualcuno ci dice ricchezza e povertà, la vita sempre divisa in due. 
NO
la povertà esiste perchè è fonte di ricchezza per gli altri...
QUESTE DONNE RAPPRESENTANO PIAZZE VIE VICOLI CASE LUOGHI SOCIETA'

maurizio barraco italia

The texts mention ... In Greece and Rome prostitution was practiced almost exclusively by slaves, being forced from their social condition, however, there were courtesans of high cultural level, euphemistically called "courtesans" (= "companions") that in some cases managed to accumulate considerable wealth and exercise and, albeit indirectly, an influence on political and social life (especially famous in Athens, the Milesian Aspasia, the companion of the statesman Pericles, and tespiese Phryne, mistress of the orator Hyperides). In the Middle Ages, no one worried about the existence of these places: in Italy, only in the fourteenth century, the rulers and religious authorities imposed a license to run the brothels.
(from wikipedia)
read well but what has changed? ABSOLUTELY NOTHING is so, it seems parafrando the text, that this man who commands nothing wants to change, I think that if society wants to have a profound change should eliminate some stereotypes, should eliminate some stories.
Today we are surrounded by sex, violence, corruption and utter indifference, we are rich we are wild we are absolutely first in everything, but then why is there poverty?
Perhaps I understood who needs poverty .... maybe to have new girls and prostitutes in the service of strength?
is not balanced, not as someone tells us wealth and poverty, life has always been divided in two.
NO
Poverty exists because it is a source of wealth for others ...
THESE WOMEN ARE WAY SQUARES ALLEYS CASE COMPANY PLACES '